facebook twitter youtube rss

NIDI – Nuove Iniziative d’Impresa



290_nidi_sp_sx.png

 

NIDI – Nuove Iniziative d’Impresa – Terzo Avviso Pubblico



BENEFICIARI
Nuove iniziative d’impresa con sede in Puglia partecipate per almeno il 50% da soggetti appartenenti a una delle seguenti categorie:
• giovani con età tra 18 anni e 35 anni;
• donne di età superiore a 18 anni;

• soggetti che non abbiano avuto rapporti di lavoro subordinato negli ultimi 3 mesi;
• persone in procinto di perdere un posto di lavoro come i dipendenti in mobilità, i dipendenti di imprese poste in liquidazione, in Cassa Integrazione Guadagni o beneficiari di ammortizzatori sociali in deroga gestiti dalla Regione Puglia;
• i titolari di partita IVA in regime di mono-committenza non iscritti al registro delle imprese che, nei 12 mesi antecedenti la presentazione della domanda, abbiano emesso fatture per un imponibile inferiore a 30.000 Euro.

Possono accedere alle agevolazioni le microimprese ancora da costituirsi o di nuova costituzione. Si considerano di nuova costituzione le imprese che, alla data di presentazione della domanda preliminare di accesso alle agevolazioni, siano costituite (o Ditte Individuali che abbiano aperto Partita IVA) da non più di 6 mesi e siano inattive (ossia imprese che non abbiano emesso fatture attive né percepito corrispettivi).

Le microimprese devono operare o prevedere di operare nei seguenti settori:
• attività manifatturiere;
• costruzioni ed edilizia;
• riparazione di autoveicoli e motocicli;
• attività di affittacamere e bed & breakfast imprenditoriale;
• ristorazione con cucina (sono escluse le attività di ristorazione senza cucina quali bar, pub, birrerie, pasticcerie, gelaterie, caffetterie, ristorazione mobile, ecc.);
• servizi di informazione e comunicazione;
• attività professionali, scientifiche e tecniche;
• agenzie di viaggio;
• servizi di supporto alle imprese;
• istruzione;
• sanità;
• assistenza sociale non residenziale
• attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento (sono escluse le attività delle lotterie,scommesse e case da gioco);
• attività di servizi per la persona

INIZIATIVE AGEVOLABILI
• Progetti finalizzati alla nascita di nuove imprese aventi sede in Puglia ed operanti in uno dei settori del paragrafo precedente;
• Progetti finalizzati ad agevolare un ricambio generazionale: possono presentare domanda anche parenti o affini – entro il 2° grado in linea discendente – di un imprenditore che abbiano intenzione di rilevare l’azienda pre-esistente (operante in uno dei settori ammissibili).

SCADENZA
La presentazione delle domande è a sportello (aperto fino ad esaurimento risorse disponibili).

ENTITÀ DEL FINANZIAMENTO
La composizione dell’agevolazione è la seguente:
• un contributo a fondo perduto pari al 50% degli totale degli investimenti agevolati;
• un prestito rimborsabile pari al 50% degli totale degli investimenti agevolati.
Per programmi di investimento di importo complessivo fino a € 50.000,00, l’intensità di aiuto è pari al 100% degli investimenti ammissibili.
Per programmi di investimento di importo complessivo compreso tra € 50.000,01 e 100.000,00 l’intensità di aiuto è pari al 90% degli investimenti ammissibili.
Per programmi di investimento di importo complessivo compreso tra € 100.000,01 e 150.000,00 l’intensità di aiuto è pari all’80% degli investimenti ammissibili.


SPESE AMMISSIBILI
Spese per investimenti al netto dell’IVA:
• arredi, macchinari, impianti e attrezzature varie, automezzi di tipo commerciale, identificabili singolarmente e a servizio esclusivo dell’unità produttiva oggetto delle agevolazioni;
• opere edili e assimilate (ammissibili entro il limite del 30% dell’importo dell’investimento in altri attivi)
• programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa.
Spese di esercizio al netto dell’IVA:
• spese relative all’acquisto di materie prime, semilavorati, materiali di consumo e di scorte;
• spese di locazione di immobili derivanti da contratti registrati;
• utenze: energia, acqua, riscaldamento, telefoniche e connettività corrisposte direttamente ai gestori sulla base di contratti intestati all’impresa beneficiaria;
• premi per polizze assicurative su beni materiali mobili o immobili di proprietà dell’impresa.


PER INFORMAZIONI E APPROFONDIMENTI
Associazione Santa Cecilia Onlus 
tel 0833/512645 
info@entesantacecilia.it


allegati:

galleria: